logo

Agenzia Viaggi e Turismo in Monza di Allegra Viganotti

 

Home

Week-end culturali 

Gite fuori porta 

Le Mostre 

VIAGGI DI NOZZE

Biglietto da visita

 

 

Programma del viaggio di nozze di

Ilaria Ordesi e Tommaso Ghedini

dal 19 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020

In questa pagina vi raccontiamo il viaggio di nozze che gli sposi hanno deciso di intraprendere, cliccando su "Effettua il regalo" verrà aperta un'altra pagina da cui sarà possibile effettuare un regalo agli sposi e condividere con loro la gioia di un'avventura meravigliosa.

19 dicembre (giovedì)
MILANO / PARIGI / SANTIAGO

Partenza da Milano Linate per Santiago, via Parigi. Pasti, film e pernottamento a bordo.

20 dicembre (venerdì)
SANTIAGO

Arrivo all’aeroporto internazionale di Santiago. Nel pomeriggio visita della città: il Palazzo Presidenziale La Moneda, la Piazza d’Armi, la Cattedrale, la collina di San Cristobal dove ebbe luogo la fondazione della città e da dove potrete godervi una magnifica vista panoramica della città e delle Ande. Sosta allo Sky Center Costanera, il grattacielo più alto del Sud America, per una veduta dall’alto a 360° della capitale cilena.  Sulla strada del rientro sosta al villaggio ‘Los Graneros de Alba’ chiamato anche “Pueblito de los Dominicos” che raggruppa un centinaio di botteghe artigianali. In serata trasferimento per la cena di benvenuto da Peumayen Ancestral Food, un vero e proprio “viaggio culinario” attraverso piatti e sapori della tradizione cilena rivisitati in chiave moderna utilizzando materiali inusuali e autoctoni e accuratamente spiegati dal personale di sala. Pernottamento.

21 dicembre (sabato)
SANTIAGO / PUNTA ARENAS / TORRES DEL PAINE

Trasferimento all’aeroporto e partenza per Punta Arenas. Arrivo in aeroporto e trasferimento a Torres del Paine.

22 e 23 dicembre (domenica e lunedì)
TORRES DEL PAINE

Giornate di escursione nel Parco Nazionale Torri del Paine per ammirarne la flora e la fauna delle Ande. E’ un parco di 242.000 ettari che racchiude fiumi, laghi, lagune, cascate, ghiacciai ed incredibili massicci che raggiungono i 3.050 metri. Le alte vette di granito dei meravigliosi “cuernos” del Paine, sono circondate da laghi andini color smeraldo, verdi vallate, foreste, cascate e ghiacciai. In tutto il parco girano liberamente volpi, guanacos, lepri, picchi, aquile, condor e tantissime altre specie animali.

24 dicembre (martedì)
TORRES DEL PAINE / CERRO CASTILLO / EL CALAFATE

Prima colazione. Partenza per El Calafate (durata totale 5 ore circa). Nel pomeriggio visita al Glaciarium – il primo museo del ghiaccio patagonico. Sosta per un aperitivo nell’adiacente Ice Bar, costruito quasi interamente con blocchi di ghiaccio dove la temperatura raggiunge –15°C. Rientro in albergo. Cena speciale della vigilia di Natale. Pernottamento.



25 dicembre (mercoledì)
EL CALAFATE

Prima colazione in hotel. Partenza alle 7.00 per una giornata di navigazione sul Lago Argentino fino a raggiungere la fattoria Cristina e poi proseguire in fuoristrada fino al punto panoramico a circa 550 metri di altezza per contemplare la spettacolare vista del ghiacciaio Upsala e della Cordigliera delle Ande con una breve camminata sul terreno formatosi dall’erosione glaciale. Da questo punto si potrà godere di una vista spettacolare del fronte orientale del ghiacciaio, del Lago Guillermo e del massiccio “Hielo Patagonico sur”. Questa regione è considerata una delle più belle della Patagonia australe per i suoi meravigliosi paesaggi di acque e ghiacciai. Lungo le rive, nei pressi di Porto Banderas, abbondano gli uccelli acquatici. Durante il percorso si vedranno i nidi delle poiane costruiti su formazioni rocciose e nidi di condor sulle basse scogliere al di sopra della superficie dell’acqua. La navigazione si svolgerà circondati da un panorama di iceberg galleggianti, ghiacciai e catene montuose. Pranzo in fattoria. Rientro a Calafate per le 19.00 circa. Pasti liberi.
Pernottamento.

26 dicembre (giovedì)
EL CALAFATE

Prima colazione. Si dedicherà la giornata alla visita del ghiacciaio Perito Moreno. Partendo dalla città di Calafate e dopo aver percorso 78 km, si arriverà ai piedi del ghiacciaio, immenso fiume di ghiaccio di 195 kmq. Per la sua ubicazione geografica e l’enorme accumularsi di neve sulla sua cima, che non si scioglie durante tutto l’anno, ha una crescita costante che lo converte in unico al mondo, iscritto dall’UNESCO nei Patrimoni dell’Umanità. Produce imprevedibili e spettacolari spaccature periodiche che dal 1947 si ripetono ciclicamente. Durante l’intervallo di questo ciclo, il ghiacciaio avanza fino alla terra ferma nella penisola di Magellano, isolando così una parte del lago dove il livello dell’acqua sale e la pressione sulla parete del ghiacciaio aumenta finché l’acqua infrange la diga di ghiaccio. La frantumazione ed il crollo finale del ghiacciaio, purtroppo imprevedibili, costituiscono uno spettacolo davvero unico. Ma vi è sempre una certa attività e persino il distacco di una piccola parte del fronte del ghiacciaio produce un frastuono assordante e solleva una massa impressionante d’acqua. Pranzo nel ristorante Nativos. Breve navigazione sul fronte del ghiacciaio per osservarlo a distanza ravvicinata e da diverse angolature. Rientro in hotel. Pasti liberi.
Pernottamento.



27 dicembre (venerdì)
EL CALAFATE / BUENOS AIRES

Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto e partenza per Buenos Aires. Alle ore 20.00 trasferimento in una ‘tangueria’ per la cena seguita da un indimenticabile spettacolo di tango dove apprezzerete il magnetismo sensuale del tango ballato e cantato dai più grandi artisti. Rientro in albergo e pernottamento.

28 dicembre (sabato)
BUENOS AIRES

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della zona nord della città e le aree residenziali di Recoleta, Palermo Chico, il Parco Palermo ed i quartieri bohémien di Palermo Soho e Palermo Hollywood. Pomeriggio a disposizione. Pasti liberi. Pernottamento.

29 dicembre (domenica)
BUENOS AIRES

Prima colazione. Visita al centro storico: si raggiungerà la Plaza de Mayo ed i palazzi che la circondano: il Palazzo del Governo (Casa Rosada), il Municipio antico (Cabildo), quello moderno e la Cattedrale Metropolitana dopo di che si arriverà al Palazzo del Congresso e relativa piazza. Si sosterà dinanzi al Colon, famoso teatro lirico che ospita i più grandi artisti del mondo. Si visiterà inoltre “La Boca”, quartiere dove arrivarono i primi immigranti italiani e la piccola e colorata “Caminito”. Sosta nel vecchio borgo di San Telmo dove ogni domenica si tiene un curioso mercatino delle pulci e dell’antiquariato. Nella piazza principale ballerini di strada improvviseranno brani di tango famosi. Pranzo da Estilo Campo dove si potrà gustare la saporita carne argentina. Pomeriggio a disposizione per fare quattro passi a piedi. Cena libera. Pernottamento.

30 dicembre (lunedì)
BUENOS AIRES / SALTA

Di buon mattino trasferimento all’aeroporto e partenza per Salta.  Pasti liberi e pernottamento.


31 dicembre (martedì)
SALTA

Prima colazione. Giornata a disposizione per visite facoltative nei dintorni con macchina a noleggio a conduzione propria.
Pasti liberi e pernottamento.

1 gennaio (mercoledì)
SALTA / HUMAHUACA / PURMAMARCA

Prima colazione in hotel. Partenza per conto proprio con veicolo noleggiato verso nord per raggiungere la gola di Humahuaca situata nelle vicinanze del confine argentino – boliviano e visita all’omonimo villaggio. Lungo la strada si attraverseranno piccoli villaggi andini come “Maimarà” chiamato anche ‘la tavolozza del pittore’, Tilcara ed il suo Pucarà (fortezza indiana). Continuazione verso il villaggio di Purmamarca situato ai piedi della ‘montagna dei sette colori’. Pasti liberi. Pernottamento.

2 gennaio (giovedì)
PURMAMARCA / PASO JAMA / SAN PEDRO DE ATACAMA

Prima colazione. Partenza con bus Geminis per San Pedro de Atacama valicando la frontiera argentino/cilena di Paso Jama. Arrivo nel pomeriggio. Pasti liberi. Pernottamento.

3 gennaio (venerdì)
SAN PEDRO DE ATACAMA

Partenza alle 4.00 del mattino verso le cime delle Ande, attraversando la pampa e suggestivi paesaggi dell’altopiano. Si salirà sino ai 4.500 metri sul livello del mare per raggiungere i famosi geyser di El Tatio, un immenso terreno geotermico attorniato da alte cime dove all’alba, sotto i primi raggi del sole, si sprigionano alti getti di acqua calda creando un gioco di luci molto suggestivo. Camminata esplorativa osservando le fumarole, i crateri di fango bollente di diversi colori prodotto dai minerali e piccoli geyser. Prima colazione al sacco. Sulla via del ritorno panoramica dei vulcani Tocorpuri e Sairecahur. Rientro verso mezzogiorno. Breve riposo. Nel tardo pomeriggio partenza lungo la Cordigliera del Sale dalle impressionanti formazioni geologiche e sedimentazioni multicolori costituita al 90% da sali e carbonati che la rendono vulnerabile agli agenti erosivi, modificandone in un tempo relativamente breve l’aspetto e modellando suggestivi paesaggi come nel caso della Valle della Luna. Faremo una passeggiata a piedi attraverso le vallate interne e sulle dune da dove avremo una superba vista panoramica del tramonto sulla Valle della Luna. Un invito della natura al silenzio interiore. Pasti liberi. Pernottamento.





4 gennaio (sabato)
SAN PEDRO DE ATACAMA / CALAMA / SANTIAGO

Prima colazione. Escursione alle lagune Miscanti e Meñique parte integrante della riserva nazionale ‘Los Flamencos’ situate a 110 km da San Pedro de Atacama sullo sfondo dei vulcani Miscanti (5,622 metri) e Meñiques (5.910 metri sul livello mare) che insieme alla catena montuosa di Punta Negra, Chuculaqui e Chaique formano la conca che contengono queste due lagune. Moltissime le specie che abitano la zona alcune considerate protette tra cui la tagua cornuda, il guanaco e la vizcacha. Sosta al villaggio di Toconao, piccolo paesino coloniale interamente costruito in ‘liparite’. Si prosegue per il deserto salato di Atacamail più grande del Cile, che presenta un aspetto a lastra rigida sopra il lago stesso, tranne in alcuni punti dove vi sono piccole lagune ricca di vita silvestre. Tipico esempio è la Laguna Chaxa, dove si trovano numerosi fenicotteri rosa ed un’inaspettata vita animale che conserva il suo “habitat” naturale proprio su questo lago coperto di sale. Pranzo in corso d’escursione. Al termine trasferimento all’aeroporto di Calama e partenza per Santiago. Pasti liberi. Pernottamento.

5 gennaio (domenica)
SANTIAGO / ISOLA DI PASQUA

Prima colazione. Alle 7.30 del mattino presentazione presso i banchi check in Latam dell’aeroporto per il ritiro delle carte d’imbarco e spedizione del bagaglio. Partenza per l’Isola di Pasqua. Nel pomeriggio visita al vulcano Rano Kao e la città cerimoniale di Orongo; sulla via del ritorno, fermata ad Ahu Vinapu, il tempio di pietra, che per quanto riguarda il procedimento di costruzione, ha una certa somiglianza con quelli del Perù. Pasti liberi. Pernottamento.



6 gennaio (lunedì)
ISOLA DI PASQUA / PAPEETE

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita dei cinque Ahus (Vaihu, Akahanga, Tongariki, Te Pito Te Kura e Nau Nau). Sosta alla spiaggia di Anakena, per fare un bagno rinfrescante. L’Ahu Tongariki si trova in una zona archeologica recentemente restaurata dall’archeologo Claudio Cristino. Qui è possibile apprezzare 15 statue raffigurate in piedi ed in diversi periodi della loro costruzione. A Rano Raraku, luogo noto come “la fabbrica dei Moai”, si possono ammirare più di 400 statue ed apprezzare i diversi momenti della loro costruzione e del loro trasporto. Sembra che questa attività sia stata abbandonata da un giorno all’altro senza che si possa trovare una spiegazione che giustifichi questa decisione improvvisa. Nau Nau si trova sulla spiaggia di Anakena e fu restaurata negli anni settanta dall’archeologo locale Sergio Rapu. Qui si possono ammirare 7 statue perfettamente conservate, delle quali è possibile apprezzare anche dettagli che non si trovano su altre statue, come tatuaggi, rifiniture ed abiti. In questo luogo fu ritrovato l’occhio di un Moai che è attualmente esposto presso il museo dell’Isola. Alle ore 21.00 trasferimento all’aeroporto e partenza per Papeete.

7 gennaio (martedì)
PAPEETE/BORA BORA

Arrivo alle 00.30 e volo per Bora Bora. Pernottamento in albergo.

8, 9 gennaio (mercoledì/giovedì)
BORA BORA

Pernottamento e prima colazione all’americana in albergo. Giornata a disposizione.

10 gennaio (venerdì)
BORA BORA/PAPEETE

Prima colazione americana in albergo. Trasferimento in aeroporto e volo per Papeete.
Pernottamento in albergo.

11 gennaio (sabato)
PAPEETE / LOS ANGELES / PARIGI 

Trasferimento in aeroporto e partenza per Parigi Charles de Gaulle con scalo tecnico di 2 ore e mezzo a Los Angeles. Pasti, film e pernottamento a bordo

12 gennaio (domenica) – PARIGI / MILANO

Arrivo all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle e proseguimento per Milano Linate.

 

 

 

 

 

ORARI UFFICIO: LUNEDI' - VENERDI' DALLE 9.30 ALLE 15.30

Tailor - Made di Allegra Viganotti, via Dante Alighieri 5, 20900 Monza (MB)

Autorizzazione Dirigenziale n. 106 del 7-10-2010 rilasciata dalla Provincia di Monza e Brianza Responsabilità Civile Professionale Società Filo Diretto numero polizza 1505000367-N